language: Deutsch   Français   italiano   Español   Português   日本語   russian   arabic   norwegian   swedish   danish   Nederlands   finland   ireland   English  

Sotto la lente - Troppe banane ma zero prospettive...

Sotto la lente - Troppe banane ma zero prospettive... 01.08.2014 00:30 di Carmen Vanetti  Twitter:  @@carmenvanetti1  articolo letto 8443 volte © foto di Daniele Buffa/Image Sport

A tener banco sui media è, prevedibilmente, la bufera  che si è scatenata sul capo di Carlo Tavecchio, che con la sua uscita su Optì Pobà che mangiava le banane ha scoperchiato il vaso di Pandora delle sue malefatte: per esempio sono uscite dai suoi armadi degli scheletri una mezza dozzina di condanne penali passate in giudicato per un totale di oltre un anno di reclusione (e circa 7.000 euro di ammende); per esempio è riaffiorata anche  una sua troglodita battuta sulla donna che 'si pensava fosse handicappata rispetto al maschio per resistenza e altri fattori', altra affermazione che evidenzia che non è questione nemmeno del colore del pelle ma che proprio siamo in presenza di un animus volto a discriminare. Sappiamo benissimo che le persone 'si scoprono' dei loro vestiti della festa  quando sono 'fuori contesto'. Era già accaduto, ad esempio, con Petrucci, che 'passeggiando' sui parquet del basket aveva svelato la vera genesi di Calciopoli ("Non esiste una Federazione che possa trarre giovamento dal dominio di una sola squadra per molti anni, la gente si allontana"). Il meccanismo che si è messo è in moto è simile: perché, se qualcuno lo avesse intervistato, ad esempio, sui cori razzisti delle curve, avremmo udito il prode Tavecchio prodursi in una sbrodolata zeppa di buoni pensieri umanitari. A fargli da foglia di fico non sono bastate le sue giustificazioni a posteriori: 'non sono razzista, anzi aiuto i bambini africani', e le condanne non si possono certo gabellare per errori di gioventù, visto che l'ultima risale al 1998, quando il giovanotto aveva già 56 anni. Un individuo in ogni caso che ha grossi problemi con il modo di comunicare, con espressioni che, oltre a riflettere il suo modo di essere, suonano troppo spesso inopportunamente lesive dell'altrui dignità. Altro esempio? Riferisce Ulivieri, presidente dell'Assoallenenatori: "Basti pensare al titolo del progetto che ci aveva presentato sul calcio femminile: Spogliati e gioca". Sicuramente un personaggio inadeguato a guidare e rappresentare il calcio italiano.

E non mi voglio nemmeno iscrivere alla corsa Tavecchio-Albertini. Perché, se Tavecchio rappresenta il vecchio, Albertini, anagrafe a parte, non rappresenta certo il nuovo, visto che discende anche lui dritto dritto dalla Nomenklatura uscente. Albertini sta ad Abete come Abete stava a Carraro. Nulla di nuovo sotto il sole. E, a ben guardare le dichiarazioni di intenti dei due (che poi quello che conta dovrebbe essere il programma), il solo punto di forza di Demetrio Albertini è quello di essere favorevole alle seconde squadre, mentre Tavecchio si erge a baluardo dei campanili, nonostante ormai sia crollata la chiesa. Quelle seconde squadre che forse eviterebbero il male denunciato da Tavecchio e che l'ha portato a sbroccare indegnamente su Optì Pobà che mangiava le banane: perché è vero che in Italia arrivano molti stranieri (e non solo extracomunitari) di cui i nostri campionati farebbero volentieri a meno, ma non è questione di 'pedigree' (sì, ha detto proprio così...), bensì di capacità di scelta da parte dei dirigenti; i Vampeta, i Pacheco, i Sorondo, i Bartelt, i Domoraud, banane o ostriche che mangiassero, hanno fatto la storia del bidonume del nostro calcio; e per converso sono arrivati i Thuram, i Davids, i Nedved, i Trezeguet, i Van Basten, gli Zidane, i Platini e tanti altri che ci hanno deliziato con le loro giocate. Basta saper scegliere. Tanto per fare un esempio, la Juve ha fatto benissimo a portare a Torino Paul Pogba (stranamente assonante col mangiabanane tavecchiano) quando ancora non aveva un curriculum (si dice curriculum, Tavecchio, non pedigree; possibile che l'amico Lotito un pochino di latino non sia riuscito a farglielo masticare?); arrivato Optì, è prestissimo diventato Pobà grazie alla sua classe limpida; il vero problema, con la miseria del nostro calcio, sarà tenerlo, per la delizia dei nostri occhi. L'optimum sarebbe non disperdere gli Optì di casa nostra, visto che l'architettura del nostro calcio porta alla dispersione di molti talenti che, dopo il già poco probante torneo 'Primavera', si trovano allo sbaraglio: considerati troppo immaturi per il grande calcio (i nostri club non brillano certo per coraggio nel credere nei giovani), si intristiscono e soffocano nel calcio minore (che quanto a mancanza di coraggio non ha nulla da invidiare alla massima serie) e finiscono per perdersi. Ripeto, basta saper scegliere.

Anche per la presidenza federale. Ma possibile che dobbiamo stare a sfogliare la margherita tra Tavecchio e Albertini? Possibile che le menti illuminate che reggono l'italico pallone (loro che ne hanno la responsabilità, onori ed oneri, non i media o i semplici tifosi) non siano in grado di produrre nomi dietro i quali ci sia una vera competenza, sportiva e manageriale insieme, per far riprendere a camminare il nostro calcio coniugando politica sportiva e campo? Certo, a giudicare come vanno le cose nella Lega di A, elezione di Beretta, in testa, non c'è davvero da essere ottimisti al riguardo. Eppure bisogna uscirne, in modo dignitoso. Non solo perché Uefa e Fifa ci guardano, ma perché il nostro calcio, come movimento, deve potersi guardare allo specchio, senza inorridire. O Lorsignori hanno forse perso anche il senso dell'orrore? Certo, a giudicare dallo scempio di Calciopoli e da quanto lo ha seguito (commissariamento ad hoc incluso), potrebbe parere di sì. Forse svegliarsi dopo otto anni è troppo tardi. Perché il pateracchio di una Nomenklatura che riavvolge continuamente il nastro su se stessa costringendoci tutti ad assistere, in ogni occasione, alla stessa grandguignolesca farsa non promette proprio nulla di buono. Più dell'incombere dell'uomo delle banane a doverci terrorizzare, noi che amiamo il calcio, è l'assenza di una qualsiasi concreta prospettiva valida per il futuro.

Superbonus di 50 € tuttojuve e bwin, "bonus summer" da utilizzare per l'estate.
pandora Clicca qui e usalo subito.   Stampa la notizia Invia ad un amico Accesso mobile
Altre notizie - Il punto 22.08.2014 01:50
Sotto la lente - Si volta pagina! 20.08.2014 01:05
Moby Dick - Allegri alza la voce. In arrivo due acquisti.... 15.08.2014 01:10
Sotto la lente - Ora è azzurro il cielo di Conte: buona... 14.08.2014 11:27
Conte, la Nazionale e l'integralismo di ritorno 13.08.2014 01:00
Moby Dick - Manolas non altera gli equilibri. Servono due... 08.08.2014 00:59
Sotto la lente - Allegri e s-Conte-ntati 06.08.2014 00:59
Moby Dick - Vidal, leone o agnello incapace di scegliere il... 05.08.2014 00:00
CHI SARÀ IL QUINTO? 02.08.2014 01:00
Undici metri - Pessimismo esagerato attorno ad Allegri e... 01.08.2014 00:30
Sotto la lente - Troppe banane ma zero prospettive...     Altre notizie   27.08.2014 21:05 - L'Ofi Creta vuole Del Piero   27.08.2014 21:00 - Maurizio Crosetti: "La Juve è un punto interrogativo. Allegri non potrà fare il Conte"   27.08.2014 20:45 - Di Marzio e Marchetti: "Proposta di scambio dal Bayern Shaqiri-Lichtsteiner, la Juve dice di no"   27.08.2014 20:40 - Ag.Guarin: "Zenit? Aspettiamo ancora la Juve"   27.08.2014 20:30 - Athletic Bilbao-Napoli: le formazioni ufficiali   27.08.2014 20:20 - Kagawa verso il Valencia, domani la risposta   27.08.2014 20:15 - Sergio Porrini: "Juve non ancora pronta per abbandonare il 3-5-2, ma per far meglio in Europa serve qualcosa di nuovo"   27.08.2014 20:10 - Paolo Paganini: "Non è ancora finita per Vidal. Se parte il cileno, dentro Falcao e Guarin"   27.08.2014 20:00 - Paolo Rossi: "Falcao è l'attaccante più forte che c'è. Ma non arriverà"   27.08.2014 19:57 - Martina a Sportitalia: “Rinnovo Buffon non è un problema, a breve l’incontro. La Juve può prendere Hernandez, Vidal può partire”   27.08.2014 19:50 - LIVE VINOVO - Allenamento tattico per la Juve. Llorente è stato visitato alla Fornaca starà a riposo 24 ore. Giovinco in palestra. Lavoro programmato per Vidal. Ramazzotti a Vinovo. Domani non ci sarà la visita di Conte   27.08.2014 19:45 - Member, grandi offerte per loro   27.08.2014 19:30 - Buchel si presenta: "Bologna è sempre stata la mia prima scelta anche rispetto agli altri interessamenti che ho ricevuto"   27.08.2014 19:15 - Daily Mail - La Juve insiste per Hernandez   27.08.2014 19:14 - LIVE MERCATO - Proposto scambio Biabiany-Pepe. Sorensen è del Verona. La Juve ha chiesto Muriel. De Ceglie verso Parma. Le ultime su Falcao, Hernandez, Shaqiri, Vidal e Del Piero   27.08.2014 19:00 - Conte a Inter Channel: "La nazionale deve diventare un piccolo club"   27.08.2014 18:45 - ESCLUSIVA TJ GUARIN E' PRONTO, GIRO A TRE CON L'INTER?   27.08.2014 18:45 - Possibile accordo De Ceglie-Parma in serata   27.08.2014 18:30 - Crosetti: "Vedo un Napoli a ridosso di Juventus e Roma e me lo auguro”   27.08.2014 18:15 - Di Francesco: "Berardi può fare il salto di qualità"   27.08.2014 18:00 - Giannandrea: "Falcao, ingaggio proibitivo, ma tutto può succedere. Giovinco? Il Toro ci proverà fino alla fine"   27.08.2014 17:45 - La Florio: "Possibile che lo United possa fare questo sforzo di portare Vidal a Manchester"   27.08.2014 17:41 - Sampdoria: preso Romagnoli dalla Roma   27.08.2014 17:30 - Totti: "Impressioni buone, prima mi divertivo di più"   27.08.2014 17:15 - Mazzarri chiede un regalo: possibile scontro con la Juve   27.08.2014 17:15 - Ancora voci su Vidal: il cileno ha l'accordo con lo United e preme sulla Juventus perché lo liberi   27.08.2014 17:10 - Conte: "Ranocchia è un campione, Osvaldo sarà valutato"   27.08.2014 17:00 - Il fantasma di Bendtner   27.08.2014 16:45 - Gazzetta - Il Milan attende Torres   27.08.2014 16:38 - Conte in visita alla Pinetina   27.08.2014 16:30 - Conte su Inzaghi: "L'ho visto benissimo"   27.08.2014 16:15 - Sport Mediaset - Hernandez e Luiz Adriano i nomi per l'attacco bianconero. Lo United insiste per Vidal, i Red Devils pronti ad offrire il Chicharito e il trequartista Kagawa   27.08.2014 16:10 - Milan, Poli: "Juve squadra da battere. Con Conte colloquio interessante"   27.08.2014 16:00 - Buffon, continua la love story: D'Amico incinta?   27.08.2014 15:48 - Ventura, con Spalato sfida importante   27.08.2014 15:45 - Ag. Diakitè: "Modibo profilo adatto per la Juve"   27.08.2014 15:30 - Mazzarri: "Competeremo con tutti, contento per Conte ct"   27.08.2014 15:24 - Puntano ancora sui bianconeri?   27.08.2014 15:15 - Manolas: "Ho preferito la Roma alla Juve"   27.08.2014 15:00 - Tuttosport - Sabato debutto per la Primavera a Varese. Grosso attende il rientro di diversi elementi. Buencasa in preallarme per Verona